Varietà di cacao

Esistono tre varietà di cacaio: Criollo, Forastero e Trinitario.
Questi gruppi si distinguono per struttura dei frutti, colore delle fave e numero delle fave per frutto.

Il Criollo è il cacao probabilmente coltivato dalle civiltà mesoamericane. La sua fragilità spiega il fatto che sia raro, c'è chi afferma che rappresenti solo lo 0,01% della produzione mondiale. Dotato di un potente profumo, ha un gusto sottile e aromatico, molto diversificato in base ai terreni.
I "Cru" sono i cacao Criollo coltivati in alcune zone delimitate, sono particolaemente famosi il Chuao, il Puerto cabello, il Porcellana del Venezuela, il Saqmbirano di Madagascar e il crollo dell’Indonesia.
Il tipo Forastero deriva dalla sottospecie Theobroma cacao sphaerocarpum, è il tipo più coltivato al mondo, specialmente in Brasile e nell'Africa occidentale.
I cru forasteros africani sono tendenzialmente mediocri, ma esistono cru fini come Arriba o (national) prodotto in Ecuador e a trifida e il Maragnan del Brasile o del Venezuela.
Il tipo Trinitario discende da un’ibridazione fra il Criollo e il Forastero. Esso combina alcune caratteristiche aromatiche e sensoriali del Criollo con il vigore e l'alta resa del Forastero. Originario di Trinidad, è ancora oggi coltivato in America latina, nello Sri Lanka e in Indonesia. I cru migliori provengono da Trinidad e da Java.

Commenti

Post popolari in questo blog

Concaggio

Preparzione del cacao: La Fermentazione.